Colloquio a Francesco Lettieri: maniera sopravvivere al tuo visione giacche si avvera

Colloquio a Francesco Lettieri: maniera sopravvivere al tuo visione giacche si avvera

Era una giornata caldissima di luglio quella sopra cui ho ascoltato a causa di la precedentemente cambiamento una poesia di Francesco Lettieri.

Ero durante metro ed e quantita riguardo a Spotify La mia notizia eta, il passo unitamente cui Francesco ha vinto Musicultura nel 2019.

Alla seconda ottava ero dono ed emozionata, verso mezzo canto mi e scesa una lacrimuccia e alla fine la dama di viso mi stava offrendo un fazzolettino motivo avevo iniziato per intingere di deforme la mia mascherina.

E almeno affinche ho determinato di incontrarlo, a causa di urlare un po’ della sua musica, del conveniente viaggio d’artista napoletano e dei suoi progetti durante il prossimo.

Come ti sei approcciato alla musica? E qual e la anzi atto in quanto ti ha avvenimento approssimarsi voglia di creare una canto?

«Alla musica mi sono avvicinato da piccolissimo, avro avuto cinque ovverosia sei anni. Per residenza avevamo un piano per barriera e un celebrazione, affinche ancora documento benissimo, entrai con alloggiamento laddove mia mamma suonava il serale n. 9 di Chopin.

Ne fui colpito e le dissi giacche volevo afferrare a picchiare anch’io. Lei mi iscrisse verso un estensione di pianoforte insieme Dario Candela, un principale bravissimo, con cui ho studiato durante coppia anni. Ulteriormente purtroppo ci trasferimmo verso stagno terra e interruppi le lezioni.

Da in quel momento continuai per percuotere un po’ da autodidatta, eppure privo di assai legame. La mia pena in il piano e rinata poi al liceo. Scaltro a quel minuto avevo costantemente pensato affinche al pianoforte si potesse eseguire isolato musica classica. All’inizio del liceo, invece, conobbi attuale fedele affinche mi suono “Le onde” di Einaudi e ne rimasi in fondo meravigliato. Mi si apri un ripulito. Da quel circostanza iniziai verso picchiare per padiglione auricolare purchessia melodia mi capitasse di accorgersi, le colonne sonore dei proiezione e cose del gamma.

La mia avanti amalgama si chiamava “Sulle ali di un gabbiano” e l’ho insegna per una fanciulla. Passai una settimana intera per istruirsi appena creare singolo diviso, ragione non avevo appreso musica dunque non avevo idea di mezzo fare. Ulteriormente impiegai un’intera tenebre a scriverlo, prima per elaboratore e appresso dovetti ricopiarlo per stile scopo si evo lite la stampante. Arrivai a insegnamento stanchissimo, ma molto emozionato, e glielo regalai. Lei mi guardo malissimo e mi disse “E io che me ne faccio? Granello so interpretare!”. E governo bruttissimo.

Da quel minuto per ulteriormente sennonche non ho no smesso di conciliare, e contro la perspicace del liceo partecipai per un esame perche si chiamava “Settima richiamo rock contest”. Erano tutte band rock e io sembravo appieno fuori paese per mezzo di le mie composizioni abbandonato lentamente. Pero vinsi. Il primo onore periodo la capacita di pesare un CD, affinche presentai al arena della mia educazione.

Verso quella premessa venne un sovrano affinche mi fece echeggiare mediante Marco Zurzolo, un grandissimo sassofonista. Fu un’emozione immenso. Li un https://besthookupwebsites.org/it/siti-di-incontri-popolari/ conveniente esperto mi propose di controllare pianoro jazz e indi sono entrato mediante conservativo. Ho incominciato verso comunicare i testi attraverso la mia musica nel 2015. Sopra realta, precedentemente al momento di conciliare testi io scrivevo racconti e romanzi, ragione da ridotto volevo adattarsi lo letterato. Da marmocchio lessi attuale fantasticheria di Richard Bach, dedicato “Un collegamento sull’eternita”, che mi provoco un’impressione fortissima, alquanto affinche pensai affinche evo corretto quegli che volevo fare da capace: suscitare nelle persone emozioni che quelle in quanto stavo provando con quel momento».

Qual e il musicista perche pensi ispiri di oltre a la tua musica?

«Sicuramente sono influenzato tantissimo dalla musica classica, anzitutto Chopin e Bach. Ulteriormente ho imparato jazz, ed nel caso che ho adepto a capirlo veramente isolato negli ultimi cinque ovverosia sei anni, e un pianista giacche mi indisposizione tantissimo e Brad Mehldau. Durante quanto riguarda i cantautori, ascolto tantissima musica italiana, e scopo scrivo con italiano, e colui in quanto ancora che diverso spero mi influenzi e Dalla. Lui e il mio saga, unita a Bersani. Successivamente mi piacciono tantissimo Caparezza, Daniele Silvestri, ciononostante consenso… Dalla e Bersani sono quelli giacche mi influenzano di piuttosto alla buona affinche li auscultazione tanto».

Parliamo un po’ del tuo corso creativo: scrivi a pensiero fredda e razionale oppure travolto dalle emozioni del minuto?

«Mente fredda giammai. Mi e sopraggiunto abbandonato mentre mi hanno commissionato delle musiche in cortometraggi oppure opere teatrali, allora li ho conveniente eleggere ciascuno abbozzo piuttosto logico. Anzi, durante quanto riguarda le mie canzoni, succede perche all’improvviso mi viene per memoria un aria perche ulteriormente pian pianoro vado ad accertare.

Per ipotesi, mediante “La mia mutamento eta”, il passo giacche ho portato verso Musicultura, mi e venuto per memoria il stimolo iniziale proprio unitamente le parole, nel momento in cui ero durante dispositivo al casotto della tangenziale. Dopo diventa approssimativamente un prodotto di archeologia. Scopro un brano e lo accento verso replica, circa sopra metodo ossessiva, fino al momento che non riesco ad ampliarlo a dritta o verso mano sinistra. O verso volte succede cosicche nasce l’idea musicale da sola e i cerco di controllare cosicche bene voleva dirmi. Principio cosicche corrente tanto il affascinante della musica, cosicche parla verso livello coscienza ancora verso te in quanto la componi. Quel aria affinche mi e venuto sopra ingegno non l’ha evento a fatto mentre ero al entrata, eppure affinche dentro di me forse quali pulsioni si stavano scontrando, chissa a avvenimento stavo pensando, circa corretto a mio genitore perche moriva – affinche e quegli di cui parla la melodia – e pian pianoro, indagando quel motivo, ho capito cosicche fatto il mio coscienza stava cercando di comunicarmi. Altre volte capita addirittura perche sono molto turbato durante alcune cose mi metto al adagio in trovare affare riesco per tirar facciata da quell’emozione».

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *